Frittata a colori

[puregallery]

 

In casa nostra, a volte è un ripiego dell’ultimo momento, altre volte è un piatto “di recupero” che ci permette di svuotare alcuni comparti del frigorifero, altre volte ancora è una richiesta di mia moglie.

Questa è la terza situazione (visto che Anna  mi chiedeva di fare una frittata da un paio di giorni), ma   contemporaneamente anche la seconda (visto che ho messo in atto anche il “recupero” degli ortaggi avanzati).

Ecco che (dopo una sbirciata all’interno del frigorifero), dal comparto della verdura ho tirato fuori zucca, carote, zucchine, lattuga, radicchio, fiori di zucca e qualche pomodorino,  poi ho preso anche uova, parmigiano reggiano e latte dai vari ripiani.

Mi stuzzicava l’idea di inserire  una piccola frittata dentro i fiori di zucca ma, invece di farli ripieni, ho pensato di aprirli ed “avvolgere” la frittata all’interno …, il risultato finale posso riassumerlo così: un cuore morbido dentro un involucro coloratissimo e croccante …

Una frittata “solare” che si è eclissata in pochi minuti, e mia moglie mi ha chiesto quando era prevista la prossima, io mi sto ancora chiedendo se parlasse di eclissi o frittata!!!!!

 

Sbucciare le carote e sciacquare assieme a tutti gli ortaggi, pulire i fiori di zucca ed aprirli "a libro" eliminando il pistillo ed il gambo, tagliare (a julienne) le carote e le zucchine tagliare sottilissimi lattuga e radicchio e, dopo avere fatto delle fettine sottili, tagliare a fiammifero la zucca. Ungere appena la padella e cominciare a saltare (a fiamma viva) le carote insieme alla zucca, dopo averle rosolate, salare, aggiungere due cucchiai d'acqua, cuocere fino ad assorbimento e mettere da parte. Fare la stessa operazione con le zucchine, i pomodorini,  e con lattuga e radicchio (naturalmente cuocendo pochissimo questi ultimi). In una ciotola battete le uova, aggiungete il latte, il parmigiano grattugiato, il pangrattato  un pizzico di sale, e tutte le verdure che avete saltato in padella. Sul fondo caldo della stessa padella disponete i fiori di zucca aperti e versate la frittata sopra, coprite con un coperchio ed abbassate un pò la fiamma, dopo sei/sette minuti sollevate il coperchio, mettete gli altri fiori di zucca a coprire il lato superiore, spolverizzate con un pò di pangrattato e girate la frittata (aiutandovi con un piatto). Rimettete sul fuoco basso per qualche minuto (sempre coperta con coperchio) e spiattate pure. Il tempo di cottura varia in base al diametro della padella (che influisce sullo spessore della frittata), in questo caso non aggiungo alcun aroma, considerata la vasta gamma di sapori presenti.  
Fausto

Fausto

Nato a Reggio di Calabria, dove ho vissuto i miei primi 20 anni, ne ho trascorsi una decina in giro per l'Italia lavorando, per decidere di stabilirmi in provincia di Brescia.

Ciao, grazie di avere visitato il mio post, mi farà piacere rispondere a qualsiasi tua domanda,

Seguimi

Ricevi ogni ricetta o post via email

Inscerisci il tuo indirizzo:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: